In evidenza News

Arriva il nuovo PiNCAMPUS, due settimane di formazione incentrata su dati e tematiche ambientali

single-image

Sarà presto online un nuovo PiNCAMPUS, l’iniziativa rivolta agli imprenditori del turismo open-air, promossa da ADAC Camping/PiNCAMP. A partire dal 24 ottobre, una nuova serie di webinar gratuiti offrirà aggiornamenti e approfondimenti su alcuni temi caldi che interessano il settore.

Anche questo terzo PiNCAMPUS (la prima edizione si è svolta a ottobre 2022, la seconda a marzo 2023) prevede una serie di appuntamenti suddivisi in base al tema. La prima settimana di formazione e informazione sarà incentrata sull’importanza dei dati nel mercato turistico e su come usarli strategicamente.

Nel corso della seconda settimana, invece, gli esperti e gli ospiti invitati a parlare si concentreranno su temi relativi all’ambiente, al cambiamento climatico e all’eco-sostenibilità, con un focus su come agire per prevenire i problemi in campeggio legati agli eventi atmosferici avversi.

Il PiNCAMPUS Autunnale 2023 sì terrà online dal 24 ottobre al 3 novembre 2023. La maggior parte degli interventi è in inglese, fatta eccezione per un appuntamento multilingue (italiano, francese e inglese).

La programmazione completa del nuovo PiNCAMPUS

Settimana dedicata ai dati

  • L’apertura del nuovo PiNCAMPUS vedrà Till Mönch (responsabile delle vendite) presentare i dati attuali del settore camping e un commento sulla stagione dal punto di vista di ADAC Camping / PiNCAMP, gettando le basi per i webinar successivi, tutti focalizzati su cifre, dati e ricerche di mercato. Quando? Il 24 ottobre alle ore 13.
  • Arrivare alle stelle: valutazioni online e classificazione ADAC – Il 90% dei vacanzieri legge le recensioni sul web e sceglie sulla base di quanto legge. Ecco perché una buona reputazione online non è mai stata così importante come lo è oggi. Il webinar, tenuto da Laura Rifa (EN), Matteo Petrucci (IT) e Alexandre Marascia(FR) si focalizzerà sul tema delle recensioni e presenterà un’anteprima in esclusiva dei risultati della Classificazione ADAC 2024 e dei nuovi Rapporti di Classificazione ADAC. Quando? Il 26 ottobre alle ore 13.
  • Ricerche di mercato: dove viaggeranno e come prenoteranno i turisti nel 2024 – Niklas Haupt e Stephan Lützenkirchen commenteranno gli ultimi risultati delle ricerche di mercato riguardanti la pianificazione, la prenotazione e le destinazioni dei viaggi. Grazie al Caravaning Business Insights, gli esperti della gsr Unternehmensberatung di Augusta, insieme ai ricercatori di mercato di MiiOS di Norimberga, regaleranno al pubblico uno sguardo professionale sul comparto del caravanning. Quando? Il 27 ottobre alle ore 16.

Settimana dedicata alle tematiche ambientali

  • Evitare le microplastiche: cosa possono fare le società di campeggi – La microplastica è uno dei più grandi disastri ambientali del nostro tempo, perché è dappertutto e contribuisce in modo significativo alla crisi climatica. Si tratta di un problema sottovalutato che però richiede attenzione. Thea Graef di Guppyfriend racconterà cosa possono fare i campeggi per ridurre gli scarti di microplastiche nella loro attività. Quando? Il 30 ottobre alle ore 11.
  • Resistere agli inizi: mobilità elettrica e turismo – Molti operatori del mondo camping e del glamping si stanno chiedendo se è il caso o meno di occuparsi di mobilità elettrica. Hakan Ardic di wirelane.com spiegherà perché è arrivato il momento di cavalcare questa svolta e investire in infrastrutture per la ricarica elettrica da installare nelle strutture ricettive all’aperto. Quando? Il 2 novembre alle ore 11.
  • Resilienza e adattamento delle attività di campeggio in tempi di rapidi cambiamenti climatici – In un contesto in cui il cambiamento climatico si fa sempre più significativo e presente nella quotidianità, Martin Rolletschek suggerirà strategie e azioni da mettere in campo per prepararsi a caldo, siccità, inondazioni e più in generale ai cambiamenti che il clima porterà nei camping, anche riguardo alle aspettative della clientela. Quando? Il 3 novembre alle ore 10.

Per partecipare ai webinar è necessaria l’iscrizione, gratuita.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may also like