In evidenza News

Club del Sole: progetti di rinnovamento e nuove acquisizioni per raddoppiare i ricavi entro il 2028

single-image

Club del Sole rafforza la sua posizione di leader italiano delle vacanze all’aria aperta attraverso un piano di investimento che va in due direzioni: da una parte l’acquisizione di nuove strutture, dall’altro il rinnovamento di alcune di quelle già presenti nel portfolio del gruppo. L’obiettivo della strategia di espansione è quello di raddoppiare i ricavi consolidati entro i prossimi quattro anni.

In una nota, Francesco Giondi, Amministratore Delegato di Club del Sole, ha dichiarato di essere fiducioso circa la strategia di crescita pianificata: “Il 2023 si è chiuso con ricavi consolidati pari a 100 milioni di euro mentre la nostra stima per il 2024 parla di una crescita attesa superiore al 10%”. La prospettiva è anche quella di contribuire a sostenere il tessuto economico del Paese con la creazione di nuovi posti di lavoro, passando dall’attuale organico di 1.300 persone a 2.000.

Tre nuove acquisizioni

L’offerta del gruppo si arricchisce dunque di tre nuovi villaggi turistici: Tenuta Primero Resort (Friuli-Venezia Giulia), Le Mimose (Marche) e Adriatico (Emilia-Romagna), che si allineeranno agli standard del marchio. Attualmente, il portfolio di Club del Sole raggiunge quota 23 strutture per un totale di oltre 9.000 soluzioni abitative.

Con l’acquisizione di Tenuta Primero Resort (nella foto di apertura), il gruppo conta adesso due strutture in Friuli-Venezia Giulia (l’altro Villaggio targato Club del Sole è il Marina Julia Family Camping Village di Monfalcone). Tenuta Primero Resort si trova nella splendida laguna di Grado e offre diverse soluzioni di alloggio, dai bungalow ai lodge di design, oltre a tantissimi servizi e attività ricreative e sportive per tutta la famiglia, uno yatch club e un golf club.

Salgono a due anche le strutture presenti nelle Marche: il neo-acquisto Villaggio Le Mimose di Porto Sant’Elpidio va infatti ad affiancare La Risacca Family Camping Village. Affacciato direttamente sul mare, il Villaggio Le Mimose è dotato di una piscina semi-olimpionica, una vasca per i bambini, una sala convegni e ben 140 alloggi. In più è “dog friendly”.

In Emilia-Romagna, invece, il gruppo è già ben presente con 12 proprietà. La new entry Adriatico rafforza ulteriormente questa destinazione, offrendo una vacanza ideale per le famiglie. A disposizione degli ospiti ci sono 40 alloggi e 250 piazzole, oltre a una piscina semi-olimpionica e una con scivoli, per il divertimento di tutti.

Opportunità di sviluppo in Trentino-Alto Adige e Abruzzo

Il piano di sviluppo prevede ulteriori mosse che dovrebbero concretizzarsi nei prossimi mesi: innanzitutto l’espansione in un nuovo territorio, tramite l’acquisizione di nuove strutture in Trentino-Alto Adige che, tra l’altro, permetterà a Club del Sole di avere un’offerta valida per tutto l’anno.

In secondo luogo, il consolidamento della presenza del gruppo in Abruzzo. “Siamo certi,” ha commentato Giondi, “che questi sforzi, uniti a importanti lavori di rinnovamento delle strutture già da noi gestite, verranno ricompensati dai nostri ospiti che hanno trovato nella nostra proposta di ospitalità, in grado di unire per la prima volta natura e comfort, una vacanza che semplicemente prima non esisteva”.

Progetti di rinnovamento e investimenti in ESG

La stagione 2024 vedrà Club del Sole impegnato anche in un ampio progetto di rinnovamento per rendere sempre più attrattiva la sua offerta e al passo con l’evoluzione delle esigenze della clientela. Al via, dunque, il completo restyling del Pineta Beach Village a Milano Marittima, l’installazione di nuovi alloggi di design e parchi gioco in varie strutture del Gruppo, un nuovo ristorante nello stabilimento balneare del Rimini Family Village e un nuovo spazio ristorativo nell’area a bordo piscina dell’Orbetello Family Camping Village.

Accanto a tutto ciò, il gruppo continua il suo impegno verso le questioni ambientali e sociali. Si confermano così gli investimenti strategici in ESG che si basa su tre pilastri fondamentali – Environmental, Social, Governance – sui quali l’azienda fonda da sempre il suo business.

Per questo, ad esempio, continuerà anche per la stagione 2024 il progetto RE-TREE-T, lanciato lo scorso anno allo Spina Family Camping Village: si tratta di un laboratorio di ospitalità innovativa, basato sulla progettazione bioclimatica e in sintonia con la natura. Il progetto prevede la mappatura digitale della flora della pineta secolare per inserire delle strutture tra gli alberi esistenti, senza danneggiarli, al fine di far vivere agli ospiti un’esperienza di immersione unica a contatto con la natura.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may also like