In evidenza News

Dall’analisi dei dati alla vendita: preparare il terreno per il successo del Camping Village nel 2024

single-image

Per programmare adeguatamente le attività di marketing della nuova stagione è necessario analizzare le prenotazioni, così da capire le preferenze dei turisti, le modalità di richiesta, i canali utilizzati e le tempistiche impiegate. Decidere come muoversi richiede attenzione. In questo articolo, gli esperti di CampingVillage.Marketing offrono una serie di consigli su come e con quali canali muoversi per creare e gestire campagne efficaci.

di CampingVillage.Marketing

A livello nazionale, la stagione 2023 ha sicuramente portato risultati di successo alla gran parte delle strutture all’aria aperta. Nonostante la fatica e le difficoltà di inizio stagione, dopo il mese di giugno i Camping Village hanno visto decollare le proprie vendite. Ora, finita definitivamente la bella stagione e avvicinandosi la fine dell’anno, è giunto il tempo di tirare le somme. Analizzare le prenotazioni per capire le preferenze dei turisti, le modalità di richiesta, i canali utilizzati e le tempistiche impiegate, costituisce la fase iniziale per pianificare le azioni di promo-commercializzazione del 2024.

Una volta che si hanno in mano i dati dell’andamento della stagione, ci sono alcune domande chiave, a cui ogni Camping Village deve trovare la propria personale risposta. Qui ne proponiamo alcune di esempio:

  • Sono stati raggiunti gli obiettivi che erano stati prefissati per l’anno?
  • Gli investimenti in promozione/marketing fatti hanno portato i risultati promessi?
  • Quali sistemazioni sono state vendute meglio e quali hanno avuto più difficoltà?
  • In quali periodi ci sono state maggiori difficoltà a riempire?

Le risposte che ogni struttura darà a queste domande determineranno la scelta della strategia di promozione che metterà in campo nel 2024.

Come gli ultimi tre anni ci hanno insegnato, il fattore determinante per avere successo è sapersi adattare ai repentini cambiamenti del mercato e saper affrontare con dinamicità ed elasticità gli imprevisti che possono capitare. Dall’epidemia al maltempo, gli ultimi anni sono stati molto difficili, ma hanno regalato grandi soddisfazioni, soprattutto a chi ha saputo adattarsi con flessibilità e tempestività.

Identificare i canali di marketing più efficaci

L’identificazione dei canali di marketing più efficaci richiede un’analisi approfondita dei dati annuali, con particolare attenzione alle campagne su social media, Google Ads, newsletter e portali di promozione. Calcolare la leva costi/ricavi per ogni canale aiuta a valutare l’efficienza finanziaria di ciascuno di essi, mentre la valutazione del valore indiretto di ogni azione promozionale considera anche i benefici a lungo termine, come la brand awareness.

Queste informazioni devono poi guidare l’ottimizzazione delle strategie di marketing, consentendo una migliore ripartizione delle risorse tra i diversi canali e adattamenti agili in risposta alle dinamiche di mercato in evoluzione.  Sicuramente sarà necessario allocare un budget promozionale più alto rispetto al 2023, visti i continui aumenti dei costi pubblicitari delle piattaforme.

Una volta stabiliti gli obiettivi, pianificata la strategia e le singole attività di promozione, è ora di vendere la stagione 2024, a partire dalle sistemazioni e dai periodi più difficili, per i quali ogni Camping Village può andare a creare delle offerte specifiche e dei pacchetti ad hoc.

Accogliere le nuove richieste dei turisti

I viaggiatori si stanno già muovendo a caccia di offerte ‘Prenota Prima’ e pacchetti interessanti per le loro vacanze estive all’aria aperta. Certo, per il boom di richieste bisognerà attendere ancora qualche mese, ma ogni anno cresce il numero di persone che dimostrano di voler organizzare per tempo il proprio soggiorno open air, in particolare quando si tratta di una permanenza estiva di sette giorni o più.

Cosa serve dunque per accogliere al meglio le prime richieste dei turisti? Occorre essere pronti, perfetti e allineatisu tutti i canali (sito web, social media, portali, newsletter, campagne sui motori di ricerca) e con tutta la comunicazione (contenuti, offerte, foto). La prontezza è essenziale: la struttura deve essere in grado di rispondere tempestivamente alle richieste dei turisti, garantendo un servizio efficiente e rapido. Inoltre, la perfezione riveste un ruolo cruciale, occorre essere sicuri di curare ogni dettaglio. Ciò si traduce nell’aggiornamento regolare del sito web con informazioni recenti, listini nuovi e immagini aggiornate.

Offrire dettagli precisi contribuirà a creare un’esperienza positiva per i turisti e a soddisfare le loro aspettative. L’allineamento su tutti i canali è un altro aspetto chiave. La presenza online dell’azienda deve essere coerente su tutti i diversi fronti, come il sito web, i social media, i portali di viaggio, le newsletter e le campagne pubblicitarie online. Garantire un messaggio uniforme su tutti i canali è cruciale per creare una percezione coesa e riconoscibile dell’azienda.

Una volta impostata la linea comunicativa e le campagne di promozione, occorre prepararsi al meglio per gestire in maniera fluida la mole in continua crescita di richieste, al fine di trasformarle in prenotazioni.

La cosa più importante, infatti, è: rispondere alle e-mail, alle chiamate e ai messaggi arrivati dai turisti, nel modo più tempestivo, professionale, completo e personale possibile. Troppo spesso accade, soprattutto in piccole strutture prettamente estive, che nel periodo di chiusura nessuno risponda alle e-mail di richiesta dei clienti, o lo si faccia con largo ritardo; o può capitare che le chiamate telefoniche rimangano senza risposta. Questo comportamento denota scarsa considerazione nei confronti del cliente finale, che sfiduciato, volgerà, con molta probabilità, la propria attenzione altrove.

Sappiamo bene che rispondere manualmente, in modo esauriente e veloce a tutte le richieste dei turisti è un lavoro per cui servono tanto tempo e continue risorse. Utilizzare per questo scopo un CRM professionale e specifico come Mr PRENO semplifica la gestione quotidiana e alleggerisce in modo considerevole l’ufficio booking, aumentando di conseguenza anche le vendite.

Monitorare l’andamento delle proprie attività e ottimizzarle nel corso dell’anno

Le campagne di vendita del 2024 per molte realtà ben strutturate sono già partite, mentre stanno per iniziare per numerosi altri Camping Village che stanno completando l’aggiornamento dei propri canali di comunicazione (tra nuovi listini, aggiornamento dei siti web e nuove promozioni) e pianificando le attività dei prossimi mesi.

Tuttavia, una volta avviata la stagione, è fondamentale mantenere l’abitudine di osservare attentamente i dati e imparare in modo continuo da essi. Le due attività essenziali durante l’anno sono: il Monitoraggio e l’Adattamento.

Per ottenere i migliori risultati è importante tenere sempre sotto controllo le prenotazioni, le performance delle campagne e i trend di mercato. Controllando periodicamente l’andamento delle proprie vendite e le prestazioni delle proprie attività promozionali ci si può rendere conto quando è necessario apportare aggiustamenti alle proprie attività e ottimizzarle basandosi sulle necessità commerciali del momento. Se per esempio il tableau del camping è già quasi pieno di prenotazioni per luglio e agosto, occorrerà diminuire il budget o stoppare le campagne relative alla promozione di questi periodi e andare a incrementare il budget per la promozione dei soggiorni nelle date con maggiori disponibilità.

Come abbiamo visto negli ultimi anni, le sorprese possono emergere improvvisamente, che si tratti di pandemie, conflitti, avversità climatiche, concorrenza da altri mercati o situazioni economiche particolari. In definitiva, solo coloro che si adattano meglio riescono a evolvere con successo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may also like