In evidenza News

In Croazia il settore open-air è sempre più attraente per i giovani in cerca di lavoro

single-image

L’Associazione Croata dei Campeggi (KUH) sta portando avanti, con il supporto del Ministero del Turismo e dello Sport, un progetto per promuovere le professioni e l’occupazione nel settore turistico. Sono state organizzate diverse attività che hanno coinvolto numerosi studenti, dalle lezioni nelle scuole superiori e nelle università fino agli Open Day nei campeggi. Atmosfera rilassata, soggiorni all’aperto e condizioni di lavoro interessanti sono gli elementi che hanno attratto i giovani: la grande partecipazione e l’interesse manifestato per l’occupazione nel segmento del campeggio ne sono la conferma.

Gli Open Day del campeggio nella Regione Quarnero si sono tenuti sull’isola di Krk, presso il Krk Premium Camping Resort (Valamar), il 6 maggio 2024. All’evento hanno partecipato studenti e insegnanti della Facoltà di Management nel Turismo e nell’Ospitalità (Opatija) e alunni della Scuola Superiore Re Croato Zvonimir (Krk), ai quali si sono uniti anche studenti della Scuola Alberghiera e Turistica di Opatija. In Istria, gli Open Day si sono svolti presso il campeggio Polari (Maistra), il 14 maggio 2024, con la partecipazione di alunni della Scuola Professionale Eugen Kumičić (Rovigno) e studenti della Facoltà di Economia e Turismo Dr. Mijo Mirković (Pola). Istria e Quarnero insieme coprono ben due terzi della capacità dei campeggi croati.

Un progetto articolato

Oltre agli Open day, il progetto ha compreso anche lezioni specifiche in sei istituti di istruzione superiore e secondaria nazionali, nonché l’organizzazione di workshop e colloqui con potenziali datori di lavoro. Al tutto si è aggiunta la partecipazione di circa 100 studenti delle scuole di turismo e ospitalità della Dalmazia, tra cui l’Università di Zara, il Politecnico di Sebenico e la Scuola Superiore Professionale di Sebenico, al più grande congresso nazionale dei campeggi croati, dove hanno potuto incontrare 378 rappresentanti del settore nazionale del campeggio.

Nell’ambito del progetto è stata creata anche la piattaforma onlineSviluppo delle carriere nel campeggio: tutto quello che c’è da sapere“, che mette a disposizione una ricca base di conoscenze relative al campeggio, come rapporti statistici, descrizioni delle mansioni, rapporti di benchmarking, panoramiche della struttura organizzativa, regolamenti e altro. Il sito è progettato per fornire tutte le informazioni sulle opportunità di lavoro nei campeggi e per offrire informazioni utili alla redazione di tesine e tesi di laurea.

Complessivamente, le attività menzionate hanno coinvolto oltre 400 studenti da tutta la Croazia, e agli eventi hanno partecipato anche i loro professori e insegnanti, così come un pubblico più generalista.

Una strada segnata

L’Associazione Croata dei Campeggi continuerà su questa strada. “Come associazione di settore, ci sforziamo di motivare le giovani generazioni a lavorare nei camping, e numerosi esempi di buone pratiche e il contatto diretto tra datori di lavoro e alunni sul campo si sono rivelati strumenti ideali per attirare giovani risorse umane,” ha sottolineato Adriano Palman, direttore della KUH. I giovani, infatti, percepiscono ancora il campeggio come un prato e una tenda, e rimangono­ positivamente sorpresi quando scoprono che la situazione attuale è completamente diversa, con i campeggi croati che sono tra i migliori e i più innovativi in Europa, offrendo quindi interessanti opportunità di sviluppo professionale.

Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione di numerosi partner, tra cui, oltre ai già menzionati istituti scolastici, Maistra, Valamar, l’Ente per il Turismo della Regione Istriana, l’Ente per il Turismo della città di Krk, l’Associazione Croata del Turismo e l’Associazione dei Datori di Lavoro dell’Industria Alberghiera Croata.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may also like