Dati e ricerche In evidenza News

Italia, a novembre un Forum internazionale per pianificare il Turismo del futuro

single-image

Il Ministro del Turismo italiano, Daniela Santanchè, ha annunciato nei giorni scorsi lo svolgimento del primo Forum programmatico internazionale del turismo. L’evento, che si terrà a novembre, servirà non solo per fare il punto della situazione dell’industria turistica italiana, ma soprattutto per pianificare le future azioni che coinvolgeranno il comparto.

Il Ministro ha parlato apertamente di “sinergia” con altri ministeri per guidare in maniera coerente lo sviluppo del settore, data la sua importanza strategica a livello nazionale. Il turismo, ricorda Santanchè, è infatti “sempre più un’industria indispensabile della Nazione, non solo dal punto di vista economico, ma anche dal punto di vista socio-culturale”.

Italia seconda meta europea preferita

E i risultati del mese di agosto, presentati dal ministero, dimostrano la forza attrattiva dell’Italia, che si conferma seconda destinazione preferita in Europa, con un tasso di prenotazione delle strutture ricettive online del 43,3%.

Le nostre meravigliose città darte si confermano le più apprezzate a livello europeo, mettendo alle spalle nazioni come Grecia, Francia e Spagna. Ma non sono solo le più attrattive, ma anche le più economiche, visto che costano il 6% in meno delle dirette concorrenti: questo dato ci fa capire che possiamo agire bene, dare servizi di qualità a prezzi concorrenziali”, ha commentato il Ministro. Il tema del “caro-vacanze” è quello su cui Santanchè richiama maggiormente l’attenzione, ricordando l’impegno ad affrontarlo seriamente per andare incontro alle famiglie in difficoltà con misure concrete.

Colosseo, l’attrazione più ricercata

I dati evidenziati dall’infografica settimanale del Ministero sull’andamento del turismo in Italia mostrano un settore in salute. Già il mese di luglio aveva dato buone indicazioni: le città darte italiane sono state molto apprezzate dai turisti internazionali, che hanno gradito in particolare le attrazioni (91,6 punti), gli affitti brevi (86,3 punti) e la ristorazione (86,1 punti). Sono soprattutto i turisti statunitensi (85,1 punti) e inglesi (84,4 punti) che apprezzano maggiormente le strutture ricettive italiane.

Il Colosseo si conferma l’attrazione turistica italiana più richiesta con quasi 1,2 mln di ricerche online (+45% rispetto al 2022) e cresce molto l’interesse per i parchi naturali che registrano un forte aumento delle ricerche: Parco Nazionale del Vesuvio (+290%), seguito dal Parco Nazionale delle Cinque Terre (+123%) e dal Parco Nazionale Gran Paradiso (+31%).

Agosto conferma la forza attrattiva dell’Italia che si piazza al secondo posto (43,3%) tra le destinazioni preferite davanti a Spagna (42,8%) e Francia (30,6%) per tasso di prenotazione delle strutture ricettive presenti sulle piattaforme online. In linea con la stagione, le mete più gettonate sono le località lacuali, balneari e montane con tassi di prenotazione superiori alla media nazionale.

Sempre ad agosto, le città darte italiane risultano, a livello europeo, le preferite dai turisti, registrando un tasso di prenotazione delle strutture ricettive online del 38,9%, davanti a Grecia (38,6%), Francia (33,4%) e Spagna (31,0%). Inoltre, come detto, l’Italia offre soggiorni del 6% più economici rispetto a questi paesi. Infine, le prenotazioni aeree del mese di agosto evidenziano una crescita del 18% rispetto al 2022. La crescita è trainata dal flusso internazionale (+25%) costituito principalmente dai turisti statunitensi.

You may also like