Dati e ricerche In evidenza News

PiNCAMP: prezzi 2024 aumentati del 14%, con Germania e Svezia come Paesi più economici

single-image

L’aumento generalizzato dei prezzi di prodotti e servizi non risparmia il settore dell’open-air. Secondo i dati raccolti da PiNCAMP (su un campione di oltre 2.000 campeggi europei classificati con tre o più stelle ADAC), nella stagione 2024 le vacanze estive in campeggio saranno più care del 14% in tutta Europa rispetto agli anni precedenti. Questo significa che, nel periodo di alta stagione, una famiglia di tre campeggiatori pagherà in media 52 euro per un pernottamento(comprensivo di una piazzola per un camper o una roulotte con veicolo trainante), mentre lo scorso anno pagava 45 euro.

Gli aumenti si registrano in tutta Europa, ma con delle importanti differenze tra Paesi. Germania e Svezia sono le destinazioni più convenienti. La Germania diventa per la prima volta leader della classifica, superando la Svezia, con un prezzo medio a pernottamento di 38 euro. La Svezia, seconda tra le mete meno care, richiede ai campeggiatori un prezzo medio di 39 euro a pernottamento.

In fondo alla classifica si confermano invece, quali destinazioni più costose, la Svizzera (56 euro), l’Italia (63 euro) e la Croazia (65 euro). In questi Paesi “ad alto prezzo”, però, l’aumento è stato più contenuto (10-12%) rispetto alla media Europea del 14%, mentre forti aumenti si sono registrati nel Regno Unito (25%) e nei Paesi Bassi (27%).

Focus sulla Germania

In Germania, l’aumento medio dei prezzi è dell’11%, dunque al di sotto della media europea. In pratica, se nel 2023 la spesa di una famiglia con un bambino di dieci anni era di circa 34 euro a pernottamento, nel 2024 il prezzo sarà di 38 euro. All’interno del Paese, però, il quadro è piuttosto eterogeneo.

Le vacanze più economiche si trovano in Turingia e in Sassonia-Anhalt. In Turingia i prezzi dei pernottamenti sono aumentati del 17%, passando da 28 a 33 euro, ma restano comunque relativamente economici. In Sassonia-Anhalt, un pernottamento in campeggio costa 35 euro, ovvero un aumento del 9% rispetto al 2023 quando per un pernottamento si pagavano 32 euro.

Lo Stato più caro della Germania per i campeggi è invece il Brandeburgo. Qui il prezzo medio del 2023 (38 euro per pernottamento) è salito agli attuali 42 euro/pernottamento, con un aumento dunque dell’11% rispetto all’anno precedente. Nella classifica dei più campeggi meno economici, il Brandeburgo è preceduto dal Meclemburgo-Pomerania Occidentale (poco meno di 42 euro), dal Baden-Württemberg (41 euro), dalla Baviera e dalla Renania-Palatinato (40 euro ciascuno), dalla Sassonia, dallo Schleswig-Holstein e dal Saarland (37 euro ciascuno), dalla Renania Settentrionale-Vestfalia e dall’Assia (36 euro ciascuno) e dalla Bassa Sassonia (35 euro).

Uwe Frers, esperto di campeggi e amministratore delegato di PiNCAMP, spiega così l’aumento dei prezzi nei campeggi tedeschi: Il campeggio in Germania è in piena espansione, la domanda è enorme. Nel 2023 sono stati registrati più di 42 milioni di pernottamenti, un nuovo record, nei campeggi tedeschi. Nel 2019, prima del coronavirus, la cifra era già di ben 35 milioni. I campeggiatori accettano gli adeguamenti dei prezzi. Lo dimostrano anche i nostri dati sulle prenotazioni. La Germania rimane uno dei Paesi europei con i campeggi più popolari e più convenienti”.

Prenotare in anticipo per assicurarsi il miglior prezzo

In questo contesto, prenotare in anticipo le proprie vacanze resta la migliore strategia di risparmio per i consumatori. Le tariffe sono sempre più in movimento e flessibili, sensibili alla crescente domanda. In particolare, i campeggi in posizioni privilegiate, per esempio sul Mare del Nord e sul Mar Baltico, sul Lago di Garda o sulla costa adriatica croata, stanno reagendo rapidamente all’aumento della domanda e adeguano i prezzi di conseguenza. “Consiglio a tutti i campeggiatori di prenotare il prima possibile e di assicurarsi per tempo prezzi vantaggiosi”, afferma Uwe Frers e spiega: “Con l’aiuto della ricerca di disponibilità su pincamp.de, è possibile trovare rapidamente i campeggi con capacità libera, confrontare facilmente le condizioni e quindi prenotare direttamente online”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may also like