Dati e ricerche In evidenza News

Turismo all’aria aperta in Spagna: nel 2023 record di viaggiatori e pernottamenti nei campeggi

single-image

In Spagna, il segmento del campeggio si è affermato come grande protagonista del turismo nell’ultimo anno. A certificarlo sono i dati forniti dall’Istituto Nazionale di Statistica spagnolo (INE) – riportati dalla Federazione dei Campeggi Spagnoli (FEEC) – secondo cui nel corso del 2023, il settore ha quasi toccato la cifra di 10 milioni di viaggiatori(9.949.290), un dato storico se si considera che nel 2014 si registravano poco più di 6 milioni di viaggiatori.

I risultati di oggi sono il frutto della crescita costante del settore negli ultimi 10 anni, aiutata certamente dall’accelerazione dovuta alla pandemia che ha contribuito a far conoscere e apprezzare i vantaggi di una vacanza all’aria aperta, ma consolidatasi nel tempo. Così, di anno in anno, i campeggi spagnoli hanno visto crescere sia i pernottamenti che gli arrivi di viaggiatori nazionali e internazionali, fino ai risultati straordinari del 2023.

In quest’ultimo anno, infatti, l’incremento del numero di viaggiatori è stato del 4,7% rispetto al 2022, e del 19,8% rispetto al 2019, (ultimo anno pre-Covid) e del 57,1% rispetto a 10 anni fa. Riguardo ai pernottamenti, nel 2023 si è superata la soglia di 47.286.000, registrando un aumento del 46,4% rispetto al 2014, del 16,1% rispetto al 2019 e del 5,3% rispetto al 2022.

I campeggi emergono come attori chiave dell’economia spagnola

Questi numeri hanno contribuito anche a rafforzare la posizione delle aziende del settore nel quadro complessivo dell’industria turistica e dell’economia spagnola: oggi i campeggi non solo contribuiscono in maniera significativa al PIL nazionale, ma hanno anche consolidato la loro presenza in organizzazioni turistiche e nelle istituzioni governative, oltre che nelle principali fiere turistiche nazionali e internazionali.

I dati del 2023 sono la dimostrazione definitiva che il settore ha già un peso indubbio e inarrestabile all’interno del turismo nazionale,” ha dichiarato Ana Beriaín, presidente della FEEC. “Sono stati decenni di sforzi continui e lavoro per dimostrare cosa siamo capaci di fare noi imprenditori del settore. Ma non ci accontentiamo. Continueremo a crescere e a convincere migliaia di famiglie che non hanno mai varcato la soglia di una delle nostre strutture affinché scoprano quello che hanno apprezzato l’anno scorso quasi 10 milioni di persone“.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may also like