In evidenza News

Francia, 15 impegni del Governo per incentivare l’occupazione dei lavoratori stagionali

single-image

La Francia affronta il problema della mancanza di lavoratori stagionali nel settore turistico adottando una tabella di marcia basata su tre aree chiave: orientamento, alloggio e formazione. L’intervento – pianificato per il periodo 2023-2025 – è stato elaborato in collaborazione tra il Governo francese e l’industria del turismo, sempre più preoccupata per le difficoltà di reclutamento dei lavoratori, soprattutto all’avvicinarsi dei Giochi Olimpici di Parigi.

La tabella di marcia è suddivisa in 15 impegni con l’obiettivo di consentire ad ogni lavoratore stagionale di vivere del proprio lavoro, trovare un alloggio adeguato e ricevere una formazione.

Formazione e ricerca del lavoro

Nell’ambito della strategia messa in campo dal Governo francese, la Settimana dedicata alle professioni del turismogiocherà un ruolo sempre più importante, diventando un appuntamento fisso. L’iniziativa, che quest’anno è alla seconda edizione, si svolge attraverso una serie di eventi organizzati in tutto il Paese con l’obiettivo di avvicinare i giovani al settore turistico, mostrandogli le possibilità di carriera e formazione.

Altri punti importanti sono: l’aumento del numero di sportelli stagionali che aiutano i lavoratori stagionali nei vari aspetti della loro vita personale, amministrativa e professionale (dalla ricerca di un lavoro e di un alloggio, alle soluzioni di mobilità), e la promozione di incontri per informarli sulle soluzioni occupazionali o formative disponibili durante la “bassa stagione”.

In campo anche le Emploi che, attraverso la piattaforma “Immersion facilitée”, consente alle aziende di accogliere i potenziali candidati e dare loro la possibilità di scoprire la realtà di una professione, la sua vita quotidiana, i suoi vantaggi e i suoi requisiti. I candidati che desiderano lavorare nel settore dei bar, degli alberghi e dei ristoranti possono anche utilizzare il sito web “monCVnum.fr“. I datori di lavoro possono consultare questa banca dati di CV per offrire posti vacanti ai candidati e trovare i loro prossimi lavoratori stagionali.

Altro obiettivo è quello di incrementare i contratti “complementari” per mantenere i lavoratori stagionali per tutto l’anno. Per questo, il Governo francese svilupperà partenariati locali con, per esempio, le aziende del settore della ristorazione, che potrebbero avere interesse a utilizzare in modo complementare le competenze dei lavoratori stagionali che si liberano durante la stagione turistica. Inoltre, per la formazione dei lavoratori stagionali è stato previsto uno stanziamento di quasi 10 milioni di euro.

Ricerca dell’alloggio

Spesso la ricerca dell’alloggio è un problema che scoraggia i lavoratori stagionali. Per porre rimedio e rendere più facile e veloce la ricerca di alloggi a prezzi ragionevoli, il Governo ha pensato a diverse soluzioni. Tra queste, la piattaforma digitale “mes aides” – attiva da giugno 2023 – che include le offerte di alloggi in affitto disponibili per i lavoratori stagionali in alloggi pubblici, volontari o sociali.

Inoltre, il governo si è impegnato, da una parte, ad aprire 1.300 camere universitarie da affittare nelle principali città universitarie vicine alle principali località turistiche; e, dall’altro, a invogliare, attraverso un regime fiscale agevolato, i proprietari privati ad affittare o subaffittare una o più stanze della loro abitazione principale come alloggio ammobiliato.

1 Comment
  1. cerebrozen reviews 1 settimana ago

    I genuinely relished what you’ve produced here. The outline is elegant, your written content trendy, yet you appear to have obtained some anxiety regarding what you wish to deliver thereafter. Assuredly, I will return more frequently, akin to I have almost constantly, provided you maintain this incline.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may also like