In evidenza News

Valamar Riviera, azienda leader nel settore turistico croato, festeggia i 70 anni di attività

single-image

L’azienda croata Valamar Riviera ha tagliato il traguardo dei 70 anni di attività celebrando l’importante anniversario lo scorso 14 dicembre con una grande festa e numerosi eventi speciali. L’azienda nasce nel 1953 con il nome di Riviera Poreč: con circa 200 posti letto da gestire e una ventina di dipendenti, inizia così la storia dell’azienda che oggi è uno dei leader nel settore turistico in Croazia. Di successo in successo, ora l’azienda può contare su oltre 8.000 dipendenti durante la stagione, distribuiti su più di 55 strutture ricettive tra hotel, resort e campeggi in Croazia e Austria.

In questi lunghi anni di attività, Valamar Riviera è stata protagonista e motore dello sviluppo turistico croato, puntando a un turismo di alta qualità, sapendo anticipare e cogliere le tendenze del settore dell’ospitalità. Negli ultimi vent’anni l’azienda ha fatto investimenti per più di un miliardo di euro (per la stagione 2023 l’importo totale è stato di 58 milioni di euro), rappresentando anche un modello virtuoso di gestione aziendale.

Da sempre impegnata nel sociale e nel benessere dei suoi dipendenti, Valamar è tra i 10 datori di lavoro più desiderabili in Croazia e per cinque anni consecutivi è stato il miglior datore di lavoro nel settore del turismo. Nel 2023 l’azienda ha investito 25 milioni di euro in stipendi e premi per i dipendenti.

Gli investimenti per le attività socialmente responsabili rappresentano dal 3 al 5% dei ricavi annuali. Grazie a queste risorse, Valamar opera per il benessere della collettività attraverso la realizzazione di infrastrutture turistiche (piste ciclabili e passerelle, per esempio) e il sostegno di eventi culturali e sportivi. Importante l’impegno dell’azienda anche verso la tutela dell’ambiente, testimoniato dai numerosi premi ricevuti in questo campo e dal riconoscimento ricevuto nel 2022 dal Financial Times, che ha inserito l’azienda nella lista dei leader europei in materia di clima.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may also like